Sistemi Operativi

Ispezione puntuale

L’ispezione puntuale delle pareti rocciose, è il metodo più preciso e rapido per definire, quantizzare e successivamente progettare le opere necessarie per la messa in sicurezza dei costoni rocciosi, viene solitamente abbinata ad un disgaggio leggero che garantisce al tecnico e alla squadra di rocciatori, la ricognizione in parete in piena sicurezza. Di fatto vengono individuati, numerati, fotografati, analizzati e misurati tutti i blocchi singoli o aeree diffuse, che presentino condizioni critiche di stabilità; tutti i dati raccolti, vengono elaborati redigendo quindi delle schede tecniche, complete anche degli interventi fattibili per la messa in sicurezza. L’ispezione puntuale eseguita con tecniche alpinistiche, è eseguita allo scopo di individuare e rilevare pericoli in atto o potenziali delle pareti rocciose, raccogliendo le informazioni in parete con foto e relative schede di rilievo, ottenendo dunque una fotografia generale delle condizioni della parete rocciosa.

Disgaggi

Il disgaggio è una tecnica utilizzata per la messa in sicurezza in tempi brevi e immediati di una parete rocciosa, di una scarpata tendente a franare, qualora vi si trovino parti o frammenti che siano soggetti al rischio di distacco e di caduta; eseguendo il disgaggio si aiuta quindi la natura e la gravità a fare il suo corso, con il vantaggio di controllare l’evento franoso rendendolo prevedibile, limitando quindi al minimo i danni a persone o cose.

Barriere paramassi

Le barrière paramassi sono un sistema di protezione passiva, vengono utilizzate quando il versante franoso risulta essere troppo esteso per stabilizzarlo con interventi di protezione puntuali o diffusi; permette quindi di proteggere ampie zone rapidamente, abbattendo i costi. Forniamo e installiamo, barriere paramassi di qualsiasi classe energetica, dalla più bassa, 100KJ, alla più alta da 8000KJ passando per le più utilizzate 2000 e 3000KJ; utilizziamo esclusivamente prodotti che rispondano alle Norme Tecniche per le Costruzioni NTC 2008, quindi con la Marcatura CE in conformità a BTE (Benestare Tecnici Europei) ETA rilasciato secondo ETAG027 (Linea Guida), per la utilizzabilità nella Unione Europea.

Demolizioni controllate

Le lavorazioni di demolizione hanno come scopo, quello di ridurre e frammentare i grossi blocchi rocciosi e quindi di conseguenza diminuire o azzerare il rischio di impatto causato appunto dalle grandi dimensioni delle rocce. Eseguiamo demolizioni di costoni rocciosi o di singoli blocchi, con diverse tecniche, usate con cura a seconda delle situazioni, tra queste sono incluse le demolizioni con esplosivo e con agenti chimici.

Ancoraggi - Chiodature - Micropali

I tiranti sono elementi strutturali operanti in trazione e vengono usati per stabilizzare pareti rocciose e per ancorare al terreno paratie o muri di sostegno. La loro funzione è, in generale, quella di trasferire i vincoli necessari alla statica dell’opera in zone in cui il terreno offre la possibilità di assorbire le sollecitazioni in gioco.

Sistemi di contenimento con teli di rete semplice e rinforzati

Esistono diversi tipi di rivestimenti, a seconda delle caratteristiche del parete da consolidare, installiamo teli di rete a doppia torsione o torsione semplice tessute con fili zincati, geocompositi, pannelli in fune d’acciaio; qualora il solo utilizzo delle rete non fosse sufficiente, è possibile applicare un sistema aggiuntivo formato ancoraggi intermedi e funi d’acciaio che costituiscono quindi un rafforzamento corticale.

Fasciature

Permettono di intervenire su singoli blocchi, stabilizzando gli stessi in loco, evitando il loro scivolamento in fase di lavorazione.

Progettazione delle opere

In questa fase, tecnici rocciatori, ingegneri e geologi lavorano in equipe, valutando le condizioni della parete rocciosa dal punto di vista geo-morfologico, strutturale e operativo, cosi da restituire una progettazione mirata, realistica ed economicamente vantaggiosa per la risoluzione rapida e ottimale della situazione critica riscontrata.